Il Tg di Calabria del 01 dicembre 2016 RTC TELECALABRIA

 

Insediatosi a Crotone il comitato provinciale di “CONSENSO” movimento politico degli onn. Guido Calvi e  Massimo D’Alema . IL movimento provinciale di Crotone è stato promosso dagli ex parlamentari Rocco Gaetani e Marilina Intrieri e dal primo eletto del PD al consiglio comunale di Crotone, Mario Galea. Autorevoli gli aderenti: dall’ex Presidente della Provincia pitagorica, Carmine Talarico, dagli ex consiglieri comunali  e amministratori di Crotone, Salvatore Di  Lascio, Salvatore Frisenda, Lillo Scali, Pino Schipani, Antonio, Truglio, Ottavio Cavallaro, Patrizia Iannice, dei dirigenti scolastici Gigino Cassano e Marta Trocino, di  Roberto Lumare e Pasquale Sestito .  Nutriti gli interventi di giovani professionisti e   lavoratori: dagli  avv Michele Filippelli, docente universitario, Luca Di Lascio e Marco Vallone,  Alessandro Marino, Mario Marcello e Giuseppe.

 

Referendum, Centro studi “Giorgio La Pira” per il NO

Calabria, Lunedì 12 Settembre 2016 – 18:39di Redazione

Il 5 settembre u.s. a Roma il presidente, On. Massimo D’Alema ha promosso un incontro per la costituzione del comitato di centrosinistra per il No al referendum costituzionale a seguito delle numerosissime richieste pervenutegli da molte parti del Paese Una delegazione del centro studi “Giorgio La Pira” – presieduto da Marilina Intrieri, di cui è responsabile politico organizzativo l’On Rocco Gaetani – ha partecipato all’incontro All’iniziativa, che ha registrato un grande successo D’Alema ha proposto all’assemblea la nomina del prof. Sen. Guido Calvi a presidente del comitato nazionale. D’Alema ha tenuto a precisare che “ l’iniziativa non intende dividere il Pd ma esiste un fenomeno immenso, che riguarda milioni di persone, che hanno smesso di votare PD, di non votare o non hanno rinnovato la tessera del partito. C’è un partito senza popolo e un popolo senza partito a cui dare un’occasione di impegno civile e politico.” Nel dibattito è intervenuta l’ex parlamentare Marilina Intrieri, dando l‘adesione del centro studi La Pira, al comitato nazionale di D’Alema, soffermandosi sul problema della legittimazione del Parlamento, a seguito della sentenza che ha dichiarato incostituzionali le leggi elettorali. “ Nel principio di continuità dello Stato, disciplinando la prorogatio, la sentenza” per Marilina Intrieri “ consente solo l ‘adozione di atti necessari e urgenti. E’’ dubbio che il Parlamento, potesse procedere a riforme ordinamentali, certamente impossibile a quella costituzionale, su proposta Governativa, approvata a maggioranza non qualificata che va quindi sottoposta a referendum perché possa produrre effetti”.
Marilina Intrieri