Presentata a Crotone la carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori ai mass media

Presentata la carta dei diritti dei figli nella separazione dei genitori realizzata dal garante nazionale dell’infanzia che la sta promuovendo in Italia attraverso alcune associazioni selezionate tra le quali c’è Child’s Friends presieduta da Marilina Intrieri, ev garante regionale dell’infanzia . La conferenza stampa si è tenuta con il CSV di Crotone la cui Presidente Lucia Sacco ha manifestato grande apprezzamento e interesse per l’iniziativa alla quale ha dato l’entusiastica disponibilità dell’importante ente del volontariato

“La carta che si compone di 10 punti che individuano i diritti fondamentali dei fanciulli e i doveri dei genitori durante la separazione    si rivolge agli adulti durante la separazione non solo ai genitori ma anche agli operatori che intervengono durante la vicenda giudiziaria della separazione, avvocati magistrati operatori scuole” ha affermato Marilina Intrieri

“i fanciulli hanno diritto ad avere spiegazioni , a esprimersi, parlare di quello che provano e vivono nella famiglia divisa, di trasmettere loro sentimenti anche di rabbia, i dubbi, le paure e i genitori devono aiutare il dialogo riuscendo a trasmettere il messaggio che pur in situazione diversa, fuori dalla famiglia di origine ci sarà la continuita’ affettiva. I figli che debbono sapere che nel cuore e nella mente di ciascuno dei due genitori continuerà ad esserci posto per loro e che la conflittualità tra loro non interferirà nei rapporti affettivi con i figli che devono essere sicuri che saranno accompagnati nella vita cmq da tutti e due i genitori”

Per Lucia Sacco” i figli hanno diritto ad essere ascoltati , parimenti i genitori devono essere consapevoli che il cambiamento comporta turbamento e i figli devono avere il tempo di elaborare per adattarsi alla nuova diversa condizione, i ragazzi non vanno coinvolti dai genitori nei loro risentimenti, o addirittura strumentalizzati per mandarsi messaggi di diverso genere. I genitori hanno il dovere preparare.

Per aiutare nel percorso i fanciulli e i genitori dinnanzi a cambiamenti familiari che vanno gestiti cn modalità adeguate, sono stai promossi in Italia i “ gruppi di parola” per una mediazione familiare condotti da esperti e operatori psico sociali del settore che aiutano i fanciulli ad esprimersi anche attraverso la scrittura, il disegno, altra modalità su quello che vivono in incontri tra pari, ragazzi della stessa eta’ che stiano vivendo la stessa esperienza di separazione e aiutarli nel dialogo all’interno della famiglia per garantire qiuella continuazione d’affetti che temono sia messa in discussione.

Alcune università italiane ha promosso corsi di formazione e aggiornamento in tal senso”

I due enti child’s friends e CSV continueranno nella promozione della carta nelle scuole e avvieranno un gruppo di parola/ centro di ascolto anche a Crotone.

2

4

6 copia

7 copia

8 copia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.